Tramite questa funzionalità l’utente avrà la possibilità di verificare che le anagrafiche inserite direttamente in fase di compilazione della fattura siano corrette, grazie ad una verifica dei dati presenti all’interno del registro delle imprese.

Il pulsante di VERIFICA ANAGRAFICA sarà visualizzato nella sezione Cessionario/Committente e sarà abilitato nelle seguenti casistiche:

• L’utente ha inserito partita iva o codice fiscale e il campo nazione uguale a IT
• L’utente non ha richiamato alcuna anagrafica già esistente su DocEasy

NOTA BENE: in caso di emissione per conto del cedente prestatore o autofattura per denuncia/ricezione irregolare il pulsante con le medesime funzionalità sarà visibile nella sezione Cedente/Prestatore e non Cessionario/Committente

Come avviene il controllo?

La ricerca dei dati inseriti nel registro delle imprese avviene attraverso una prima verifica sulla p.iva e in caso di mancato riscontro o di totale assenza del dato, sul codice fiscale.

Esito della verifica

• Se non si trova alcuna corrispondenza (ad esempio in caso di p.iva errata o cessata), si visualizzerà il seguente avviso:

• Se trova una sola corrispondenza: la sezione Cessionario/Committente (o Cedente/Prestatore) viene popolata con i dati restituiti dal registro delle imprese.
• Se trova una o più corrispondenze si apre una finestra con i risultati della chiamata

Una volta selezionato il cliente cliccando sul tasto “INSERISCI” , i dati compariranno nella sezione Cessionario/Committente o Cedente/Prestatore

  • nel caso in cui venisse richiamata un’anagrafica già presente nell’archivio DocEasy questa non potrà essere controllata e quindi il pulsante non verrà abilitato.
  • civico, nome e cognome non sono informazioni gestite, questi campi verranno restituiti nei campi indirizzo e denominazione
  • il codice destinatario va compilato, in quanto non è un’informazione presente sul registro delle imprese.